Beamforming

Ottimizzazione delle prestazioni

Cosa significa:

Il beamforming è la tecnica utilizzata dagli AP per concentrare i segnali radio nella direzione dei client con cui comunicano per ottenere una capacità e un throughput superiori. Tuttavia, sebbene il "beamforming" e la tecnologia "Beamflex" di Ruckus possano sembrare simili, non sono affatto la stessa cosa.

Quando la maggior parte dei fornitori di tecnologia parla del beamforming, si riferisce al "beamforming in trasmissione" (TxBF), che viene raggiunto attraverso un'elaborazione dei segnali integrata nel chip dell'AP. Al contrario, la tecnologia Beamflex+ di Ruckus concentra i segnali radio utilizzando antenne adattive intelligenti. BeamFlex+ non fa parte del chip standard di settore. Aggiungiamo questa funzionalità, che agisce a livello di antenna, e siamo gli unici fornitori ad averla implementata con successo.

Perché dovrebbe interessarvi:

Quando gli AP indirizzano i loro segnali direttamente verso i client, il segnale è più forte (maggiore throughput) e l'airspace è più pulito nel complesso (meno interferenza proveniente da segnali che rimbalzano ovunque). Siamo quindi d'accordo che il beamforming sia una buona cosa. Alcuni fornitori, però, ritengono che il TxBF sia sufficiente. Non è proprio così.

Il beamforming in trasmissione richiede feedback dal client, il che significa che i dispositivi devono supportare il protocollo TxBF per trarne vantaggio e molti non lo supportano. I trasmettitori che utilizzano TxBF non possono utilizzare contemporaneamente il multiplexing spaziale (un'altra tecnica ampiamente utilizzata per aumentare la capacità nello stesso spazio aereo).

Con le rivoluzionarie tecnologie per antenna adattiva BeamFlex+ e BeamFlex, è possibile garantire vantaggi a tutti i client. L'esperienza risulta peggiorata se il dispositivo non sa quando passare dall'AP a cui ci si è connessi quando si è messo piede nell'edificio all'AP di una sala conferenze in cui si entra. Desideri usarle entrambe? Le tecnologie BeamFlex e BeamFlex+ aggiungono ulteriori vantaggi rispetto alla tecnologia di beamforming installata nel chip.